Atelier
Gli oggetti luminosi di Peppino Campanella sono tutti realizzati a mano. Tutti i processi di lavorazione sono manuali e quindi unici. La tecnica che utilizza consiste nello spaccare lastre di vetro comune (che spesso vengono recuperate da vetrerie in dismissione), ridurle in piccoli pezzi taglienti che poi vengono sfaccettati, smussati e levigati a mano per poi essere fissati con lo stagno.
Tale lavorazione nobilita il vetro evidenziando la sua naturale luminescenza.
Le sue lampade-scultura prendono vita in un laboratorio-atelier ricavato in un vecchio frantoio, con una spettacolare terrazza a picco su uno scorcio di mare e di paesaggio tra i più suggestivi di Polignano a Mare, Lama Monachile. Qui l’arte è viva e in continua trasformazione proprio come la natura. Ed è proprio per questa naturale predisposizione del luogo, in cui prendono idea e forma i suoi oggetti, che l’atelier nel tempo è andato accentuando il suo peculiare aspetto di wunderkammer, ed oggi ospita opere d’arte e complementi d’arredo di altri artisti, fortemente caratterizzati dalla componente manuale ed artigianale. Tra questi ci si può imbattere nelle scultore di terra cruda, argilla, bronzo, dell’argentino Hermann Mejer, nelle sculture in ferro riciclato di Simone Bellotti, nei dipinti di Giuseppe Teofilo, Niki Carmosino, e Tony Prayer.
Peppino Campanella afferma così la sua vocazione di art-designer.

LA PRODUZIONE »|ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO »

Peppino Campanella oggetti di luce - p.iva 06716180721 - via Conversano, 9 - 70044 Polignano a Mare (Bari) Italy
tel./fax: +39 080.4251018 - mob.: +39 335.672.6257 - eMail: peppinocampanella@libero.it